La causa di  inquinamento di migliaia di ettari incoltivabili a causa di metalli pesanti, la deforestazione, la produzione di biomassa, assorbimento di CO2, equilibrio e risorsa d’acqua nel sottosuolo, protezione contro l’erosione della terra e produzione di legno !!!

La soluzione E’ senza dubbio il Bambù Gigante 
Una specie di erba (graminacea) che crescendo si trasforma in albero ad alto fusto

bamboo_hd_new

Conosciamo circa 1.300 di questa tipologia , accomunate da una caratteristica : tutte Ri-Crescono in maniera rapidissima
Almeno 300 specie sviluppano col tempo (meno di 5 anni) un tronco “legnoso” spesso con caratteristiche superiori al legno che tutti conosciamo (durezza, resistenza, elasticità, dilatazione, ecc.).

Solo alcune specie vengono commercializzate e la maggior quantità di legno di Bambù viene ricavato da una specie su tutte che è il Moso (Phyllostachys Pubescens) da cui ne deriva la specie ONLYMOSO da noi commercializzata e divulgata.

Il MOSO raggiunge la maturità crescendo a vista d’occhio e in 2/4 mesi tocca la  massima dimensione , arrivando fino a 20/25 mt con un diametro di 8/14 cm. Generalmente, in una foresta o in una piantagione possono essere raccolti ogni anno il 25% dei tronchi senza per questo ridurne la densità arborea e il numero di tronchi per ettaro.

Questa sua capacità di ricrescita , rende sostenibile il Bambù, che genera quantità enormi di biomassa e di conseguenza aumentando l’assorbimento di CO2 : circa 22 ton/ha, che è all’incirca 4/5 volte superiore alla media di altri alberi ad alto fusto

Una FORESTA DI BAMBU’ fornisce tronchi di diversi diametri che vengono raccolti, suddivisi e classificati a seconda del prodotto da realizzare offrendo oltre 1500 lavorazioni di varia natura.

Riassumendo il Bambù è un materiale sicuro, ecocompatibile e di alto pregio, cresce in suoli degradati e  contaminati risultando ideale per bonifiche ambientali. È una risorsa naturale molto importante con interessanti prospettive future ma (FORTUNATAMENTE) ancora poco conosciuta nel nostro paese. Attualmente, in tutto il mondo vengono utilizzate circa 20 milioni di tonnellate annue e più della metà è concentrato nelle aree più povere del pianeta.

negocios-rentables-emprendedores-ecologia

Il fatturato mondiale dal commercio del Bambù e dai suoi derivati è stato stimato intorno ai 5 miliardi di dollari ed è in continua crescita ( circa il 35% annuo) e l’idea di ogni  imprenditore agricolo di differenziare è da prendere seriamente in considerazione!

Per chi non fosse in possesso di terreni e competenze , il modello di condivisione AGRICOLO attraverso le società agricole e un fattore IMPORTANTE . Di seguito il link che riporta maggiori informazioni http://www.gruppoalma.net/gli-investitori/

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Pin It on Pinterest

Shares
Share This